Sensibilizzare maggiormente l’opinione
pubblica sui temi legati all’ambiente e alla crescita
sostenibile. È questo l’obiettivo del Premio FVGreen che la
giunta regionale, su proposta dell’assessore Fabio Scoccimarro,
ha approvato nel corso dell’ultima seduta dell’esecutivo.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività che l’assessorato
fino ad oggi ha messo in campo per la diffusione di informazioni
accessibili al pubblico destinate all’educazione e alla tutela
dell’ambiente, con l’obiettivo non solo di ridurre – fino
all’annullamento – i rifiuti destinati allo smaltimento, ma anche
per la creazione ed espansione di una cultura orientata alla
ricerca di strategie per lo sviluppo sostenibile.

A breve verrà istituita una commissione, composta da personale
della Direzione centrale Ambiente e da uno o più esterni, esperti
in tematiche legate all’energia e all’innovazione tecnologica,
reclutati nel mondo accademico. A loro sarà assegnato il compito,
congiuntamente all’assessore stesso, di vagliare le soluzioni
pervenute, tese alla crescita sostenibile, ritenute più
meritevoli e quindi di premiarle.

“L’iniziativa, declinata in progetti diversificati per
macrocategorie – spiega l’assessore Scoccimarro – sarà aperta a
enti ed aziende, sia pubblici che privati, nonché ad associazioni
di varia natura, e si concluderà con la consegna del Premio
FVGreen nell’ambito di un evento ad hoc programmato per il 2021.
Entro la fine dell’anno, invece, verranno consegnati gli
attestati a quanti presenteranno i progetti in concorso”.

Anche le scuole saranno coinvolte attivamente. “Per l’ideazione e
la realizzazione materiale del premio, che dovrà essere in ogni
caso il prodotto di attività di riciclo – chiarisce l’esponente
dell’esecutivo – intendiamo coinvolgere gli istituti tecnici e
artistici della regione; alla scuola e ai ragazzi che avranno
prodotto il miglior lavoro verrà consegnato loro un
riconoscimento”.